Gestire la cadenza dialettale - Per colloqui di lavoro e il personal branding by Francesco Ventura

Gestire la cadenza dialettale - Per colloqui di lavoro e il personal branding

byFrancesco Ventura

Kobo ebook | January 23, 2015 | Italian

Pricing and Purchase Info

$7.99

Prices and offers may vary in store

Available for download

Not available in stores

about

"Persuàdere" o "persuadére"? "Sàlubre" o "Salùbre?" "Àmaca o amàca"? E se l'accento invece lo spostassimo sull'emozione? "La voce che tocca" è un manuale multimediale che, partendo dall'estetica del parlar bene, arriva all'essenza del parlare che ottiene (rispetto, autorevolezza, legame). L'ebook passa in rassegna i fondamenti della dizione in modo scrupoloso e saggio, mettendo al centro del miglioramento la componente musicale della voce: farti trovare il ritmo e l'intonazione giusti per l'emozione che provi e che vuoi far provare. Per ogni movente comunicativo (il voler esprimere gioia, malinconia, determinazione, amore, sorpresa, incanto...) esistono quattro o cinque intonazioni appropriate. Attraverso le tracce audio, le catturerai e porterai questa "musica parlata" nelle conversazioni di ogni giorno e, magari, anche in quelle che possono un po' cambiarti la vita. Il manuale getta uno sguardo inedito sulla didattica del parlar bene, con un occhio di riguardo in più per l'orecchio: il fattore prosodia, le melodie con cui lasci traccia parlando. Perché la voce, oltre a darti parola, può parlare meglio di te. - 53 tracce audio, tecniche di autocorrezione delle cantilene - esercizi di potenziamento espressivo - suggestive e toccanti letture d'autore - fondamenti di dizione ed esercizi di corretta accentazione.

Title:Gestire la cadenza dialettale - Per colloqui di lavoro e il personal brandingFormat:Kobo ebookPublished:January 23, 2015Language:Italian

The following ISBNs are associated with this title:

ISBN - 10:8891170755

ISBN - 13:9788891170750

Reviews

From the Author

Quando ci si presenta a un colloquio di lavoro o si parla dinanzi a un pubblico, non ci si azzarderebbe mai a presentarsi con abiti sgualciti e capelli fuori posto. Ma la voce? Non sempre la cadenza dialettale è un colorito elemento di folclore, specie per chi lavora fuori del proprio luogo di origine o usa la voce per i media. A parità di competenze, una parlata ruspante potrebbe essere un elemento di svantaggio rispetto a chi fa uso di un italiano neutro. Perché in comunicazione il messaggio non è ciò che si vuol dire ma ciò che l'altro percepisce (e se l'altro fosse il vostro futuro datore di lavoro? o un pubblico in una sala congressi che volete convincere)? Gestire la cadenza dialettale significa disporre di un ideale interruttore on/off per scegliere quando parlare con un italiano neutro e quando lasciarsi andare con amici e parenti. Tutto è percezione, la percezione è tutto. Sfruttare il potere della voce, per estendere i confini della propria immagine.